Sticchi: “Il Via del Mare vale un grande acquisto. Investiti 4 milioni”. Meluso: “Mitroglu? Una carriera pazzesca”

Saverio Sticchi Damiani, presidente del Lecce

LECCE – (t.d.g.) L’ultimo colpo del Lecce è stato Gianluca Lapadula prima della partenza per il ritiro in Val Gardena. Da allora, a parte gli arrivi di Lo Faso e Gallo, entrambi svincolati d’ufficio dal Palermo, la campagna acquisti della società giallorossa vive una fase di stallo. Nulla di preoccupante, il tempo c’è, ma il campionato si avvicina. L’attaccante Babacar deve dare una risposta al club giallorosso. Insieme al senegalese dovrebbero arrivare pure i difensori Goldaniga e Dall’Orco. “Altri nomi nomi che pure seguiamo per fortuna non sono usciti – ha affermato Saverio Sticchi Damiani, presidente del Lecce -, e non è vero che alcuni nomi sono tramontati. Posso assicurarvi che non stiamo a guardare”. Il presidente del club giallorosso, però, ricorda che un grande colpo il Lecce lo ha già fatto. “È lo stadio Via del Mare – ricorda -, un acquisto importante per il quale abbiamo investito 4 milioni e sarà un piccolo gioiello. Faremo di tutto per poter giocare la prima di Coppa Italia in casa, prima di Ferragosto ci sarà un sopralluogo della commissione di vigilanza. Altrimenti chiederemo l’inversione di campo. Giocheremo regolarmente davanti al nostro pubblico per la prima di campionato”. Il direttore sportivo Meluso, invece, sempre più abbottonato sul fronte mercato. “Stiamo lavorando su vari fronti – ribadisce -. Mitroglu? È un attaccante greco, bravo, che ha fatto una carriera pazzesca”.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*