Paura a Veglie. Un ordigno sventra il Postamat. Ladri in fuga a mani vuote

VEGLIE-Sono stati svegliati nel cuore della notte da un forte boato i residenti nei pressi del parco delle Rimembranze a Veglie. Una banda di ladri non ha avuto scrupoli a inserire dell’esplosivo nello sportello Postamat del locale ufficio postale per farlo saltare in aria e rubare il denaro. Un colpo sfumato per l’arrivo delle pattuglie dei carabinieri ma che ha sventrato l’ufficio postale causando danni ingenti di cui si è avuta contezza in mattinata durante i sopralluoghi. L’esplosione alle 3 del mattino. Il numero imprecisato di malviventi, con la tecnica della cosiddetta “marmotta” ha inserito l’esplosivo nell’apparato bancomat ed ha innescato la miccia. La forte esplosione ha danneggiato solo parzialmente l’apparato ma ha frantumato la vetrata principale e gli arredi interni.

Il boato ha svegliato tutti e ha fatto accorrere sul posto le pattuglie della locale stazione dei carabinieri che era in perlustrazione. In pochi secondi i militari sono arrivati sul posto e i banditi sono stati costretti a darsi alla fuga a mani vuote a bordo di un’Alfa Romeo Giulietta che è stata inseguita sino alla strada provinciale 110 dove è riuscita a far perdere le tracce dileguandosi verso “Torre Lapillo”. E ora è caccia ai banditi.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*