Birra e Sound…Liga, la grape Ale che da Leverano ha conquistato il Vinitaly

LEVERANO- A, voce del verbo artigianalità brassicola. È questa la nuova frontiera del festival europeo della birra, Birra e Sound, giunto alla sua quindicesima edizione, che infiamma Leverano, nel Salento.

In principio furono bionde, rosse e brune dal mondo in oltre 150 specialità. Oggi, a questa tradizione, si unisce l’universo dei micro birrifici artigianali, ospiti ogni sera di forum tecnici delicati, ma anche protagonisti del gusto e sempre più protagonisti ricercati da appassionati e neofiti del settore.

Spicca, tra le tante realtà artigianali, la produzione di Birrasalento, birrificio artigianale di Leverano, che presenta due gioielli, oltre al carnet delle produzioni storiche. Si tratta di Igea, fresca birra gluten free adatta a celiaci e non solo, beverina, golosa e a misura di intolleranze e di Liga, la italian grape ale tornata dall’ultimo Vinitaly con il vessillo del Golosario Awards 2019.

Ambrata o chiara, racconta quel mix di tradizione e innovazione che unisce le produzioni vinicole della terra del negramaro, alla nuova frontiera delle produzioni brassicole a base di orzo coltivato nel Salento. Infatti Liga nasce dall’abbraccio tra il mosto di malto d’orzo e il mosto d’uva: è chiara grazie alle profumate uve Chardonnay, ambrata se con uve di Primitivo.

Il territorio,non solo salentino ma internazionale, si racconta nello spazio Birrarte. Stasera con il workshop multilingue dedicato a Chimay (Alessandro Bonin presenta alle 22 le birre trappiste. Di scena, Chimay doree, Chimay Triple, Cimay Rouge e Chimay Blue). Domani invece, stessa ora, sarà la volta di Birrificio Dubuisson con cuvée des trolls e bush blonde, e Birrificio de Halve Man con bruges zot e bruges double.

Sul fronte musicale invece, esibizione stasera di CRIFIU – mondo dentro tour (pop, rock, world music) e SCAZZICAPIETI. Per domani, festa grande con Cesare dell’Anna sul palco centrale, si va di reggae invece sul palco in pineta con Mahout.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*