Brindisi: Centro Comunale di raccolta dei rifiuti urbani privo di autorizzazione. Scatta il sequestro

BRINDISI – I Carabinieri del Noe di Lecce, hanni dato esecuzione ad un decreto emesso dal Gip presso il Tribunale di Brindisi, procedendo al sequestro preventivo del centro comunale di raccolta Rsu, dell’estensione di circa 5.500 metri quadrati, ubicato nella zona indistriale di Brindisi, gestito dalla società Ecotecnica Srl appaltatrice del servizio per il Comune di Brindisi. La misura cautelare è riferita alla soola azienda e non anche ai mezzi utilizzati per l’effettuazione del servizio, che pertanto potranno continuare ad operare con diverse modalità gestionali recapitando, per esempio, i rifiuti raccolti o verso altri centri intermedi o direttamente verso le altre filiere di recupero/smaltimento. L’attività dei militari dell’Arma, specializzati nei reati ambientali, ha permesso di accertare che le acque meteoriche di dilavamento del piazzale del centro di raccolta, venivano utilizzate per la subirrigazione senza la prescritta autorizzazione.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*