Impianto MetApulia: il 3 settembre la Conferenza dei Servizi

LECCE- È pronto ed è al vaglio degli organi competenti il progetto di un impianto di produzione di biometano e compost di qualità da Forsu, frazione organica dei rifiuti solidi urbani a Lecce, per la precisione nella zona industriale, tra Lecce e Surbo. A presentare il progetto è stata la socetà MetApulia srl con il legale rappresentante Piero Seracca Guerrieri. Il prossimo 3 settembre si terrà la Conferenza dei Servizi convocata dalla Provincia di Lecce alla quale parteciperanno oltre ai diretti interessati, i comuni di Lecce e Surbo, l’Asl Lecce, la Soprintendenza, l’Autorità di Bacino e la Regione Puglia.

Il progetto prevede la realizzazione di un impianto di biometano e compost di qualità con recupero, mediante digestione anaerobica e e aerobica, della frazione organica dei rifiuti solidi urbani. Appartiene alla categoria degli impianti di smaltimento e recupero rifiuti non pericolosi mediante operazioni di incenerimento. Il prossimo passo per la realizzazione dell’impianto è la Conferenza dei Servizi per il Provvedimento Autorizzatorio Unico, quindi con la procedura coordinata di Valutazione di Impatto Ambientale e di Autorizzazione Integrata Ambientale. La proposta di insediare un impianto di trattamento della frazione organica dei rifiuti nella Zona Industriale per produrre compost per l’agricoltura e biometano per autotrazione era stata presentata da MetApulia ai cittadini di Lecce lo gennaio scorso. Il 5 giugno invece in occasione della Giornata Mondiale dell’Ambiente, metapulia aveva annunciato il deposito presso la Provincia di Lecce dell’istanza congiunta AIA/VIA relativa al progetto per la realizzazione del suo impianto. “Siamo certi della qualità del progetto presentato e restiamo fiduciosi nella riuscita dell’iter autorizzativo” commenta l’amministratore.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*