Accoltellato a morte: arrestato il fidanzato della figlia

OSTUNI – La furiosa lite tra un giovane padre e la famiglia del fidanzato della figlia sfocia nel sangue. Giuseppe Maldarella, 45 anni, è morto dopo essere stato accoltellato: a ucciderlo sarebbe stato il ragazzo della figlia minorenne. È successo nella trada serata di sabato a Ostuni: in via Garibaldi, angolo via Fogazzaro, la volante del Commissariato di Polizia è intervenuta a seguito di una segnalazione di persona accoltellata. Gli operatori immediatamente hanno riconosciuto nel ferito, adagiato sul sedile anteriore dell’auto condotto dalla moglie, Giuseppe Maldarella, sanguinante. Soccorso dal 118 e trasportato in ospedale, l’uomo è spirato poco dopo.

Nel frattempo, nell’ospedale di Fasano, erano arrivate, con ferite agli arti superiori, altre due persone. La serrata attività investigativa della Squadra Mobile e del Commissariato ha consentito di stabilire che l’accoltellamento si era consumato poco prima all’interno di un’abitazione in via Massimo D’Azeglio e nelle adiacenze della stessa. Qui sarebbe esploso il litigio, poi degenerato in aggressione fisica, tra la vittima e altre persone. Secondo la ricostruzione degli agenti, al loro arrivo la vittima era con la moglie e anche la donna era ferita. Insieme erano scappati verso la loro auto, sono saliti a bordo -guidava lei- ma si sono schiantati contro un palo.

Alla base del litigio, ci sarebbe la relazione sentimentale tra la figlia minore di Maldarella e un giovane ostunese. La ricostruzione della dinamica dell’accaduto, ha portato la Polizia ad arrestare L.M., 20 anni, fidanzato della figlia dell’uomo ucciso. Pare che al momento della lite fossero presenti altre persone. E gli inquirenti le stanno ascoltando tutte. Sono in corso ulteriori accertamenti.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*