“Taglio indennità per aiutare chi ha bisogno”, a Lequile la proposta del consigliere Nicolini

LEQUILE- Un taglio di almeno il 50 per cento alle indennità e ai gettoni di presenza per dare maggiori servizi ai cittadini: è quanto chiede ai nuovi amministratori di Lequile il consigliere Lorenzo Nicolini.

La proposta è quella di creare un fondo che possa consentire di supportare economicamente un servizio navetta per i cittadini affetti da malattie neurodegenerative. Ad esempio, per il trasporto verso «La Terrazza “Tutti al mare!”», il lido di San Foca attrezzato per persone affette da SLA, patologie neuromotorie e altre disabilità motorie. “Ricordo a me stesso – aggiunge Nicolini – ma anche ai nuovi consiglieri comunali, che nella passata amministrazione la giunta ha rinunciato al 40 per cento delle indennità per destinare le relative somme alle esigenze della comunità”.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*