“La stessa gru su cui morì mio figlio”: la rabbia di un padre

TARANTO – Se possibile fa ancora più male a questo padre. Il dolore per la perdita del figlio, Francesco Zaccaria, morto nel 2012 nelle stesse identiche circostanze, oggi diventa più acuto. Perché quella precipitata qualche ora fa è la stessa gru della tragedia che colpì la famiglia Zaccaria. E il signor Amedeo chiede risposte, anche se la spiegazione lui ce l’ha: “È il profitto, è la complicità dei sindacati, è l’incapacità del Governo”

Sul luogo della tragedia anche il presidente della Regione, Emiliano, secondo il quale a Taranto non è cambiato nulla: “Lo stabilimento -ha detto- è in condizioni di manutenzione terrificanti”.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*