Presentata la nuova giunta del sindaco Salvemini: ecco nomi e deleghe

LECCE – Per fare sintesi ha tenuto conto dell’esperienza, della continuità e chiaramente del consenso e del rispetto delle quote rosa. Ha determinato così la composizione della sua nuova giunta Carlo Salvemini, a meno di due settimane dalla sua elezione a sindaco di Lecce, questa volta con la piena maggioranza. Cinque conferme importanti nella sua squadra e 4 new entry, il tutto ufficializzato nel pomeriggio nell’Open Space di Palazzo Carafa (Puoi rivedere la nostra DIRETTA FB cliccando QUI).

Iniziamo dai nuovi ingressi:

L’architetto Fabiana Cicirillo, già vicepresidente del suo ordine professionale, avrà le deleghe alla Cultura, valorizzazione del patrimonio culturale e pubblica Istruzione. Candidata all’interno della lista “Civica”, coordinata da Giuseppe Fornari e Nicolangelo Barletti, in termini di preferenze era la seconda donna dopo Angela Maria Spagnolo.

Angela Valli, medico geriatra, (la più suffragata della lista dellinociana “Noi per Lecce”) in giunta si occuperà di Ambiente e salute pubblica, Igiene e decoro urbano, Tutela degli animali.

C’è poi Marco De Matteis, imprenditore e già consigliere nel precedente mandato di Salvemini e ad oggi il più suffragato della lista dellinociana “Sveglia Lecce”. A lui va l’assessorato alla Mobilità urbana sostenibile.

Cristian Gnoni, avvocato e primo degli eletti di “Coscienza Civica-Ideazione”, si occuperà di Tributi, Politiche Attive del lavoro, Affari generali, Agricoltura.

E poi ci sono le conferme. A partire dalla delega al vicesindaco Delli Noci: sarà ancora lui a tenere le redini della programmazione strategica, dei Lavori pubblici, Afenda Digitale, Innovazone tecnologica, Europa e cooperazione.

Anche le deleghe del sindaco sono tutto sommato confermate rispetto a quelle trattenute nel precedente mandato, tranne una: quella alla mobilità. Il primo cittadino continuerà di occuparsi, invece, di Bilancio, Società partecipate, progetto Terra d’Otranto e rapporti con l’Università.

E ancora. L’architetto Rita Miglietta tornerà ad occuparsi di Politiche urbanistiche e strategiche, Rigenerazione urbana, Marine, social housing, edilizia privata e patrimonio pubblico, piano del verde.

Tra le conferme c’è anche Silvia Miglietta, la più suffragata nella lista “Lecce città Pubblica”: si occuperà di Welfare, accoglienza, accessibilità, Politiche abitative, pari opportnità, Diritti civili, volontariato e Politiche giovanili.

Nel Pd, la lista rivelatasi la più trainante in assoluto, gli assessorati assegnati sono due, entrambi conferme. Si tratta di Sergio Signore che tornerà ad occuparsi di Sicurezza Urbana, Polizia Locale, Protezione civile, rapporto con i quartieri, servizi demografici e servizi cimiteriali. E poi Paolo Foresio che tornerà ad occuparsi di Spettacolo, turismo, Sport, sviluppo economico e attività produttive.

Per i cespugli civici si dovrà attendere qualche giorno: per l’Udc, nello specifico, la convocazione ufficiale del primo Consiglio per adempiere all’elezione del Presidente dell’assise, poltrona che potrebbe essere assegnata al già assessore comunale Carlo Mignone.

Per Puglia Popolare bisognerà invece attendere qualche giorno in più. Ad Alfredo Pagliaro spetterebbe la presidenza di una delle due partecipate, Sgm o Lupiae Servizi. Sarebbe quest’ultima, secondo i ben informati, la più “quotata”.

E.Fio

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*