Al Fazzi si riaccende la speranza: donati rene, fegato e cornee

LECCE – Una nuova speranza di vita riaccesa nella notte al “Vito Fazzi”. I familiari di un uomo di 54 anni, deceduto a causa di una gravissima emorragia cerebrale, hanno acconsentito alla donazione degli organi: cornee, fegato  e reni.

Dopo l’attesa necessaria per l’osservazione di morte cerebrale, le équipe chirurgiche e gli specialisti della Rianimazione dell’Ospedale leccese si sono avvicendati per eseguire le operazioni di prelievo. Il team del Policlinico di Bari ha prelevato i reni, destinati ad un paziente in attesa al Centro Trapianti Regionale. Le cornee sono state invece prelevate dall’équipe chirurgica di Lecce per poi destinarle alla Clinica Oculistica di Bari.

Un gesto concreto che rappresenta un tassello fondamentale per costruire una “cultura della donazione” sempre più forte e diffusa, capace perciò di divenire patrimonio comune.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*