Sir Stoddart, Premio Nobel affascinato dal Salento: “Salviamo il pianeta”

Sir Stoddart sulla basilica di Santa Croce

LECCE – “La chimica è fondamentale, è centrale nel 21esimo secolo. Perché dobbiamo salvare il mondo”. Così Sir James Fraser Stoddart, scozzese, Premio Nobel per la Chimica 2016, nominato nel 2007 “Knight Bachelor” dalla Regina Elisabetta II per i suoi lavori sulla chimica e la nanotecnologia molecolare, ricevuto dai potenti del mondo come l’ex presidente degli Stati Uniti Barack Obama, ospite della Provincia di Lecce. Il Salento lo ha colpito da subito, a partire dal paesaggio -lui, grande amante degli ulivi, è stato imprssionato dal disseccamento degli alberi- fino al cibo. Dell’accoglienza si sono occupati gli studenti degli istituti della provincia.

Sir Stoddart è a Lecce per partecipare al 14th International Symposium on Macrocyclic and Supramolecular Chemistry, in programma dal 2 al 6 giugno prossimi presso il Teatro Apollo, l’Hotel Tiziano e il Monastero degli Olivetani, organizzato dal Politecnico di Milano e da altre prestigiose istituzioni universitarie e scientifiche. Per comprendere la portata di questo evento internazionale, basta dire che arriveranno a Lecce 730 illustri docenti e ricercatori, provenienti da 31 Paesi.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*