Salentini al voto: la carica dei candidati

SALENTO – In 37 comuni del Salento i cittadini sono chiamati alle urne, per l’intera giornata di oggi, oltre che per le elezioni europee, anche per il rinnovo delle amministrazioni comunali. 29 i comuni nel Leccese, compreso il capoluogo.

A Palazzo Carafa, dunque, corrono per salire: Arturo Baglivo, per il Movimento 5 Stelle, Saverio Congedo per il Centrodestra, Mario Fiorella per Sinistra Comune, Adriana Poli Bortone per Civiche Unite, l’uscente Carlo Salvemini, per il centrosinistra.

Parabita va al voto dopo più di due anni di commissariamento prefettizio in seguito allo scioglimento del Consiglio per infiltrazioni mafiose. Due le liste: quella di Stefano Prete, ex consigliere di opposizione della penultima legislatura, contro quella di Tiziano Laterza, ex assessore della giunta Cacciapaglia che si presenta con nomi nuovi.

Altri due Comuni commissariati tornano alle urne: il primo è Campi Salentina, dove sarà corsa a due tra l’ex vicesindaco Alfredo Fina e il coordinatore provinciale de La Puglia in più Giuseppe Renis. Il secondo Comune è Novoli, dove la partita è a tre tra Giovanni De Luca, Marco De Luca e Roberto Nitto.

Sfida cruciale a Copertino, unico comune oltre i 15mila abitanti che va al voto in provincia di Lecce, dove l’uscente Sandrina Schito, con nove liste della coalizione civica e Pd, prova a far il bis ma deve vedersela con quattro sfidanti: Salvatore Sangiorgi, sostenuto da civiche e dal movimento dell’assessore regionale Sebastiano Leo; Ferdinando Valentino, a capo della coalizione di centrodestra; Vincenzo De Giorgi, per una coalizione di civiche, sostenuto dal Movimento Regione Salento; Cristina Trinchera per M5s.

Sfida a due ad Andrano tra l’uscente Mario Accoto e l’ex sindaco Salvatore Musarò; a Tiggiano, tra il giovane democratico Giacomo Cazzato Aretano e un ex vicesindaco, Simone Ippazio; a Botrugno, torna in pista l’ex sindaco Silvano Macculi contro il suo ex vice Nino De Mitri; a Carpignano Salentino, il sindaco uscente, Paolo Fiorillo, se la vedrà con l’avvocato Mario Bruno Caputo; a Bagnolo del Salento, dopo tre mandati finisce l’era di Sonia Mariano, ma con la sua formazione corre un’altra donna, la vicesindaco Irene Chilla, contro l’ex sindaco Gaetano Leone. A Cursi, l’uscente Antonio Melcore se la vede con il capo dell’opposizione Luigi Chilla.

A Morciano di Leuca, si ipotizzava una sola lista, quella uscente capeggiata dal vicesindaco Lorenzo Ricchiuti, che invece si confronterà con Carmen Zichella. Per restare nel Sud Salento, a Corsano, maxisfida a quattro: Biagio Raona, già sindaco, coalizza il gruppo uscente, è supportato da Corsano Futura e se la vede con l’avvocato Paola Orlando, supportata da due liste; con il M5s rappresentato da Antonio Orlando e con Alternativa Proletaria di Luigi Russo.

Unica lista in campo a Castrì di Lecce, con l’ uscente Andrea De Pascali; a Giuggianello, con il consigliere con delega al Bilancio Luca Benegiamo, così come a Sternatia con Massimo Manera e a Seclì con l’uscente Antonio Casarano.
A Lequile, termina la lunga era di Antonio Caiaffa e si contendono il testimone Vincenzo Carlà e Vito Zilli. A Martignano, spaccatura nel gruppo uscente: l’attuale primo cittadino Luciano Aprile se la vedrà con il suo vicesindaco Orazio Corianò. A Miggiano, duello tra l’assessore uscente Michele Sperti e Vito Santo Marzano.

A Minervino di Lecce, si ricandida il sindaco Fausto De Giuseppe contro il capolista di opposizione Angelo Guglielmo e l’ex primo cittadino Ettore Caroppo. Sfida a tre anche a Muro Leccese, tra l’uscente Antonio Donno, Antonio Russo de L’Altra Italia e la giovane Laura Lubelli.

A Palmariggi, remake del 2014: l’uscente Franco Zezza se la vedrà con l’ex prima cittadina Anna Elisa Stifani.
A Specchia, tre liste: l’uscente Rocco Pagliara supporterà Francesco Biasco contro Alessandra Martinucci e Emanuele Giangreco. Duelli a Supersano, tra l’uscente Bruno Corrado e Lucia Brocca che è a capo dell’opposizione; a Soleto, tra il sindaco uscente Graziano Vantaggiato e il giovane avvocato Remo Cagnazzo; a Surano, tra il vicesindaco Francesco Rizzo e il già sindaco Salvatore Fernando Puce, quest’ultimo supportato da una lista di soli uomini; a Tuglie tra l’uscente Massimo Stamerra e Alessandra Moscatello. A Zollino, non si ricandida l’uscente Antonio Chiga: la sfida sarà tra Edoardo Calò, consigliere di opposizione, e Francesco Ferente, che guida una civica nuova con il supporto dell’amministrazione uscente.

In provincia di Brindisi, il rinnovo amministrativo coinvolgerà tre comuni. A Mesagne è battaglia tra cinque candidati: Toni Matarrelli, Carmine Dimastrodonato, Carlo Ferraro, Antonio Calabrese, Rosanna Saracino. A Ostuni, si confrontano Guglielmo Cavallo, Domenico Tanzarella, Angelo Pomes e Domenico Pecene. A Villa Castelli, sfida tra Giovanni Barletta e l’uscente Vito Antonio Caliandro.

Nel Tarantino, l’appuntamento elettorale interessa 5 Comuni: a Carosino, in campo Lucia di Napoli, Onofrio Di Cillo e Paco Vinci; sfida a tre anche a Faggiano, tra l’uscente Antonio Cardea, Vincenzo Latagliata e Viola Sampietro (M5s); a Maruggio unica lista con l’uscente Alfredo Longo; a Roccaforzata, duello tra Maria Giovanna Iacca e Roberto Iacca. Sei nomi in campo a Leporano: Anna Maria Cosma, Armando Ciraci, Angelo D’Abramo, Vincenzo Damiano, Iolanda Lotta, Adolfo Pagano.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*