Industria Felix, è boom nel turismo: + 15% dei ricavi

BARI – Il boom nel 2017 si è registrato nel turismo: nelle imprese pugliesi aumentano del 15% i ricavi e del 20% gli addetti. Tradotto in cifre: più 631 milioni di euro e 6.263 addetti. I dati emergono da una inchiesta condotta da Cerved per il nuovo periodico nazionale Industria Felix, su 12.219  imprese sopra i 500mila euro di fatturato.

“Abbiamo preso in considerazione aziende con codice ateco di tutti quei settori volano del turismo – spiega Michele Montemurro, direttore di Industria Felix Magazine -, quindi agroalimentare, ristorazione, vitivinicoltura, moda e cultura, oltre al turismo. Il settore più perfomante è la moda con l’85% delle imprese che hanno un segno positivo rispetto al campione analizzato”.

Un dato certamente positivo ma che nel 2018, dalle primissime stime, non sembrerebbe essere replicato.  “Cerved – continua Montemurro – ci dice che ci sono segnali inquietanti nel 2018 perché stanno tardando i pagamenti delle aziende, c’è questo campanello d’allarme quindi”.

Questo, però, porta ad una reazione: “Entra in ballo anche il ruolo di Confindustria – aggiunge il presidente degli industriali pugliesi, Domenico De Bartolomeo – per fare in modo che il nostro territorio attrattivo, lo diventi sempre più. E dobbiamo passare anche in questo campo, all’industria 4.0, alla digitalizzazione, ma soprattutto occorre qualità dei servizi e mantenimento di un territorio bilanciato tra insediamenti e ambiente“.

I dati presentati con Confindustria e Regione Puglia – che attraverso l’assessore allo Sviluppo Economico, Cosimo Borraccino, ha annunciato imminenti misure di sostegno alle imprese – porteranno, poi, all’evento finale di Industria Felix che, oltre alle date nel resto d’Italia, il 31 maggio farà la tradizionale tappa salentina ad Acaya e, novità, il 26 giugno a Bari.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*