TFN, ecco la sentenza: Palermo all’ultimo posto e retrocesso in C

Lo stadio Barbera di Palermo
Ottica Salomi

ROMA – Attesa finita. Per il Palermo e i suoi tifosi è arrivata la sentenza. Palermo retrocesso all’ultimo posto della classifica del campionato di serie B appena concluso e quindi in serie C. È quanto deciso dal Tribunale  federale nazionale della Figc sull’illecito amministrativo contestato dalla Procura alla società siciliana. Il tribunale ha invece dichiarato inammissibile il deferimento nei confronti dell’ex presidente Zamparini. Inoltre sono state accolte pure le richieste della Procura per Giovanni Giammarva, all’epoca presidente del Palermo, e Anastasio Morosi, a cui è stata inflitta un’inibizione rispettivamente di due e cinque anni. Inammissibile, invece, il deferimento nei confronti dell’ex patron Maurizio Zamparini. “Il Collegio – si legge nel dispositivo – ritiene che il quadro emerso dalle vicende sopra descritte appare in tutta la sua gravità, idoneo a porre in evidenza il compimento di una sistematica attività volta ad eludere i principi di sana gestione finanziaria e volta a rappresentare in maniera non fedele alla realtà lo stato di salute della società deferita”. E ancora: “A fronte di tali circostanze, è derivato il compimento di attività chiaramente elusive, idonee a non fotografare la reale situazione della società, proseguite ininterrottamente dal 2015 al 2018 e aventi il loro apice relativamente al bilancio al 30 giugno 2016 le cui alterazioni, per quanto risulta dagli atti oggetto del giudizio, hanno consentito di conseguire l’iscrizione al campionato di calcio 2017/2018. A fronte, pertanto, delle riconosciute responsabilità degli odierni deferiti ed in ragione della gravità degli illeciti, il Tribunale ritiene di accogliere le richieste formulate dalla Procura Federale”. Alla luce di quanto deciso sembra inevitabile far partire i play off una settimana dopo. Intanto la società palermitana sta preparando l’appello e questo è solo l’inizio. La classifica di Serie B, prima della sentenza e dopo l’ultima giornata giocata giocata sabato vedeva Foggia, Padova e Carpi in C, mentre Salernitana e Venezia si affrontavano nel play out per conservare un posto in Serie B. Oggi, invece, Con il Palermo ultimo, il Venezia è salvo e il Foggia giocherebbe il play out contro la Salernitana. La classifica potrebbe mutare ulteriormente perché il Foggia attende una riposta dal Coni sulla penalizzazione di 6 punti. Se la società foggiana dovesse riavere un punto andrebbe a pari punti con Venezia e Salernitana, e la classifica avulsa vedrebbe finire in Serie C la Salernitana con spareggio tra Venezia e Foggia; se addirittura i punti restituiti dovessero essere 2 il Foggia aggancerebbe il Livorno (con cui è in svantaggio) e quindi lo spareggio di andata sarebbe Venezia-Foggia. Se, invece, dal Coni non dovessero arrivare sconti il Foggia sarebbe in C come sancito nell’ultima giornata di campionato.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*