Torre Lapillo, via Presicce: sbocco sulla statale pericoloso. Si valuta via Ortelle. In estate via dei bacini a senso unico

TORRE LAPILLO- Quello sbocco sulla Nardò-Avetrana non è sicuro e non a caso è stato bloccato con un ammasso di pietre forse per evitare proprio gravi conseguenze. Fatto sta che quelle macerie il Comune non ha intenzione di toglierle. Questo è quanto sostiene il sindaco di Porto Cesareo Salvatore Albano, dopo il nostro servizio denuncia su via Presicce, che sottolinea non essere una strada comunale.

Eppure un anno fa era stato lui stesso a dire dinanzi al Prefetto che si sarebbe preoccupato ad aprire quella via, ma sembra che l’idea sia presto sfumata, proprio a causa della mancata sicurezza all’accesso sulla statale, dove “sarebbe impossibile realizzare una rotatoria -dice il Primo Cittadino- o una rampa di svincolo. Cosa che invece si potrebbe realizzare più avanti, ossia in via Ortelle, che accede proprio a ridosso di un incrocio”.

Quindi, chiusa l’idea di via Presicce, molto presto ambulanze e altri automobilisti potranno raggiungere la Nardò-Avetrana da via Ortelle. Ma non solo, in estate, ci saranno altre importanti novità. Il sindaco parla di una viabilità sperimentale proprio a ridosso della via dei bacini, con l’attivazione del senso unico negli orari di punta: dalle 18,30 fino alle 20,30 circa.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*