Agguato di sangue la sera di Pasqua. Bulgaro picchiato e gambizzato

UGENTO – Picchiato e poi gambizzato. Sembra un agguato in piena regola quello avvenuto nella tarda serata di Pasqua a tra Torre San Giovanni, marina di Ugento, in un casolare.

La vittima è un cittadino bulgaro di 28anni, raggiunto da un colpo di pistola sulla parte sinistra del bacino, all’altezza della coscia. Ora è ricoverato nell’ospedale di Casarano e non è in pericolo di vita. A soccorrerlo i sanitari del 118.

I carabinieri del Norm di Casarano sono stati i primi ad arrivare sul posto, chiamati dalla moglie dell’uomo che ha parlato di un’aggressione da parte di due uomini arrivati in casa. Poi si è scoperto che la vittima era stata anche ferita da un colpo di pistola. L’episodio alle 22 30 circa.

Ascoltato dai militari il 28enne ha raccontato di essere stato colpito da un suo connazionale che dopo qualche ora è stato rintracciato e arrestato. Si tratta di Asenov Martin Geogev di 33 anni, nato Bulgaria ma domiciliato a Melissano. Alle 03.30 è stato fermato, nei pressi della sua abitazione. Con sé aveva ancora l’arma, una pistola con matricola abrasa che ha tentato di usare anche contro i carabinieri.

E’ stato fermato in tempo e poi ammanettato, ma i carabinieri stanno cercando il complice. Ci sono indagini in corso per risalire al movente del ferimento.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*