Messuti travolto dall’ora legale e Congedo invoca il voto utile contro il centrosinistra 

LECCE  – “Non c’è stata alcuna crisi e le primarie non potevano generare nulla diverso. I nostri tre diversi profili hanno trovato la sintesi con le votazioni e con la designazione del sottoscritto” così Congedo, smentendo le voci della fuga di Messuti che, pur assicurando di arrivare, non raggiunge la conferenza stampa. “Con Gaetano abbiamo raggiunto una sintesi avendo avuto origini politiche diverse, allontanando ogni mal di pancia e oggi è prematuro parlare di ticket”. La coalizione conta quattro partiti nazionali e liste civiche, con la Poli “c’è stato un tentativo perché comunque la nostra coalizione da subito ha detto di essere pronta ad allargarsi, per questo ci abbiamo messo tutta la volontà per riunificarci”. Lega, Fratelli d’Italia e Direzione italia, Prima Lecce e Grande Lecce, quella del candidato Sindaco, ma potrebbero essere non meno di 11. “Vincere con un’offerta di qualità e convincere tutti al voto utile per vincere contro il centrosinistra”.

Il pre dissesto? Per Congedo una risposta burocratica e di poco coraggio

La Poli dice “Lecce vittima da un accordo di potere Perrone-Marti” ma per Congedo “Non è il momento di rispondere, noi -dice- vogliamo parlare di temi. Se in campagna elettorale ci porteranno allo scontro, risponderemo”.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*