CulturaIdentità e Movimento Regione Salento insieme contro la globalizzazione

LECCE-Movimento Regione Salento e CulturaIdentità hanno radici e obiettivi comuni: difendere l’identità di un territorio, salvaguardarne le radici storiche e geografiche, le tradizioni che lo rendono unico, valorizzare le specificità locali contro la globalizzazione.Niente di più naturale quindi che le forze si uniscano creando un nuovo legame ufficializzato nell’incontro moderato dal giornalista Antonio Soleti che si è tenuto nel Convitto Palmieri a Lecce alla presenza di Edoardo Sylos Labini, fondatore e presidente dell’associazione e Paolo Pagliaro, presidente del Movimento Regione Salento e responsabile Puglia- Salento di CulturaIdentità, oltre agli esponenti del MRS sul territorio e intellettuali. CulturaIdentità è un’associazione nata un anno fa sul palco del Teatro Piccolo di Milano, dove è stato lanciato il suo manifesto. Il suo obiettivo è quello di fare pressione sul Governo e su una classe politica che ha dimenticato il patrimonio culturale e artistico della nazione. Una battaglia che il Movimento Regione Salento porta avanti da tempo a livello culturale e politico, e che è pronta ad inserirsi in una rete nazionale perché ogni identità italiana è diversa ma strettamente intrecciata alle altre.

“Difendere l’Identità e la Cultura di un popolo – ha spiegato Sylos Labini – corrisponde alla certezza che quel popolo veda il futuro. Non c’è avvenire, infatti, se non si rispettano le proprie origini, se non si difendono le proprie tradizioni. Essere Italiani vuol dire essere figli di culture distanti geograficamente ma che, intrecciate tra loro, formano il DNA di una sola Cultura, quella italiana, amata in tutto il mondo”.

“Identità è amore profondo per la terra natia – ha dichiarato Paolo Pagliaro -: il Movimento Regione Salento è un’associazione nata per italianizzare una Nazione che sta rischiando di perdere la propria identità a causa delle picconate della globalizzazione. Siamo un gruppo di operatori culturali e di professionisti della comunicazione e dell’arte che pongono al centro della propria azione la difesa, la promozione e la diffusione dell’Identità italiana, e la valorizzazione dell’immenso patrimonio culturale e artistico italiano. Il nostro Movimento rivendica da sempre la propria identità, quella naturale, perché solo per un calcolo politico voluto a Bari non esiste più il Salento che però non centra nulla con la Puglia per radici, identità e cultura. Insieme a CulturaIdentità proporremo le nostre iniziative con cui faremo conoscere le ragioni della nostra cultura salentina. Per far questo c’è bisogno di una nuova classe politica, nuovi dirigenti che mettano al centro del loro agire l’amore e la passione per la propria terra e per la propria comunità, spinti da un sano spirito di servizio, da un senso civico determinato soltanto dalla passione e la voglia di servire e non servirsi della propria terra. “È questo il senso del nostro impegno – ha concluso Paolo Pagliaro – dedicare ogni giorno un po’ di tempo agli altri, avendo a cuore chi ha più bisogno, i più deboli, ritenendo la solidarietà un dovere essenziale per chi si mette al servizio degli altri”.

CulturaIdentità non è solo un movimento, ma anche un mensile che da due mesi esce in allegato gratuito con il quotidiano Il Giornale: approfondimenti, opinioni, interviste e racconti firmati da intellettuali di prestigio che esaltano le bellezze storiche, culturali e artistiche del Paese. In un momento storico in cui i giornali fanno fatica ad andare avanti, in completa controtendenza, vede la luce un nuovo mensile #CulturaIdentità, diretto da Alessandro Sansoni, e distribuito gratuitamente in tutta Italia in allegato al quotidiano Il Giornale il primo venerdì di ogni mese.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*