Autonomia del nord, il consiglio regionale approva due mozioni per dire no

BARI – Delle quattro mozioni presentate per opporsi al disegno di legge sull’Autonomia rafforzata delle Regioni del Nord, prevista dal governo nazionale, il Consiglio regionale ne ha approvate due.
Con 19 voti a favore e 6 contrari è passata la mozione presentata dal centrodestra, con il sostegno dei consiglieri di Liberi e Uguali. La mozione conferisce mandato mandato al Presidente della Giunta Michele Emiliano per intraprendere una forte iniziativa politica tesa a costruire un fronte unitario con le altre Regioni del Mezzogiorno, per dare vita al Coordinamento permanente dei Presi¬denti delle Regioni meridionali”. Oltre ad impegnare i parlamentari pugliesi a sostenere una legge di attuazione del regionalismo differenziato più equo. La mozione del centrosinistra, invece, impegna tutti gli organi regionali “ad intraprendere ogni iniziativa per contrastare il ddl perché lesivo delle stesse disposizioni costituzionali che salvaguardano l’eguaglianza dei cittadini”. Il governatore ha scelto di astenersi e non esprimere il proprio voto, mentre la Lega si è detta contraria ad entrambe.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*