111 anni di calcio, passione e amore, a Lecce

Una delle foto che i tifosi hanno postato su FB

LECCE (di M.C.) – Sono passati 111 anni dal giorno in cui il gioco del calcio entrò a far parte della vita dei leccesi e se a quei ragazzi, che il 15 marzo del 1908 diedero vita allo Sporting Club Lecce, qualcuno avesse raccontato tutti i rimbalzi che quel pallone avrebbe fatto nel corridoio del tempo fino ad arrivare ai nostri giorni, sicuramente non ci avrebbero creduto.
Però quando tutto inizia da un sogno, ed i pensieri esplodono nella passione senza chiedersi nulla, passo dopo passo ci si accorge che il cuore non conosce ostacoli e batte sempre, di petto in petto, di persona in persona, di anno in anno, e scolpisce nel tempo la propria poesia che diventa storia.
Come ogni 15 marzo a Lecce, i tifosi festeggiano un simbolo, un amore, una passione, e sui social corrono immagini e foto di bacheca in bacheca e fanno il pieno di “like”: è una giornata di festa.
È giusto sottolineare però che lo Sporting Club Lecce non centra nulla con l’attuale U.S. Lecce che nacque 19 anni dopo senza nessun legame di continuità se non il fuoco della passione per il calcio.
Lo Sporting Club era una polisportiva e svolgeva le attività sportive del ciclismo, atletica leggera e ginnastica e anche calcio e la sede sociale era in via Brunetti, nei pressi di via Degli Orti, oggi viale Lo Re, ed il primo presidente fu Franco Marangi.

Curva Nord (foto Pinto)

Per i 110 anni l’attuale società di Via Col. Costadura si è regalato il ritorno in serie B, per questi 111 sogna la serie A ed i presupposti per crederci ci sono tutti: società, squadra, tifosi… i tempi stanno maturando e se non dovesse accadere quest’anno, comunque, il futuro del calcio a Lecce è destinato ad essere sempre più roseo.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*