Lecce, Lucioni: “La Serie A ha un gusto unico, sono rimasto qui per riprendermela”

Fabio Lucioni, 31 anni, difensore del Lecce

LECCE – (di Tonio De Giorgi) Nella rosa del Lecce c’è pure Fabio Lucioni ad aver assaporato il gusto della Serie A e vorrebbe provare di nuovo quel piacere di giocare in un universo unico. “Per dieci partite ho capito che la Serie A è un altro mondo, quello è il calcio, – dichiara il difensore del Lecce -, non c’è cosa più bella che conquistarla e poterla rigiocare sul campo. Io cerco di trasmettere la mia voglia agli altri, essere promossi significa aver fatto qualcosa di straordinario. A gennaio avevo dato l’okay per il trasferimento al Sassuolo, ma la società giallorossa, nell’ultimo incontro, ha deciso di non chiudere la trattativa e di trattenermi. Non è stato difficile accettare la decisione della società”. Il centrale difensivo giallorosso ha già tagliato il traguardo con il Benevento e ai suoi nuovi compagni si sente di dire questo: “Dobbiamo cercare di conservare la spensieratezza di inizio campionato- sostiene -, è vero pure che qui a Lecce le aspettative sono alte, siamo consapevoli di essere una squadra che può mettere tutte in difficoltà. Non dobbiamo avere l’assillo di vincere il campionato”. Certamente non mancherà la determinazione e l’impegno che un allenatore come Liverani pretende anche in allenamento. “È un martello – continua -, ci mette nelle condizioni di poter esprimere al meglio le sue idee. Siamo abituati contro chiunque a imporre la nostra filosofia di gioco. Il girone di ritorno è più difficile rispetto a quello di andata, più si va avanti e più i punti valgono doppio”. La formazione leccese deve ritrovare una marcia promozione soprattutto fuori casa dove finora, nel girone di ritorno, ha raccolto soltanto quattro punti come Palermo e Cittadella. Il Brescia, invece, capolista, ne ha conquistati finora undici. Mancosu e compagni sono attesi dalla trasferta di Crotone in serie positiva da tre partite grazie al successo casalingo contro il Palermo, al pareggio di Padova e alla vittoria sul campo della Salernitana. “Il campionato ci ha dimostrato che difficile giocare contro chiunque – precisa -, il Crotone attraversa un buon momento, giocheremo in uno stadio infuocato e contro una squadra agguerrita che va a caccia di punti salvezza. Tuttavia sappiamo la partita che dovremo giocare, con grande intensità e bravi a leggere le giocate in anticipo”. Tra gli avversari c’è da tenere d’occhio l’attaccante Simy. “È difficile da marcare – aggiunge -, è un giocatore prorompente, alto, il valore aggiunto in questo momento del Crotone, faremo in modo di arginare le sue iniziative”. Non solo compiti difensivi per Lucioni, ma ha pure licenza di attaccare sulle palle inattive. Il difensore di Terni ha già fatto due gol in campionato contro Padova e Verona. “Un bel vizio quello del gol – conclude -, sono contento che le mie due reti abbiano fruttato sei punti e questo mi riempie di gioia, cerco sempre di essere pericoloso in area avversaria dove anche per noi c’è sempre un occhio di riguardo”.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*