Punta Grossa, la Procura Generale chiede la confisca

PORTO CESAREO – Dopo la sentenza in primo grado sulla lottizzazione abusiva del villaggio Punta Grossa a Porto Cesareo, con l’assoluzione di tutti gli imputati, la Procura Generale chiede ora la confisca del villaggio. “Prescrizione e assoluzione perché il fatto non sussiste” la motivazione dei giudici che avevano revocato il sequestro dell’intero complesso alberghiero-turistico ricettivo con la restituzione agli aventi diritto. Il “Punta Grossa” di Porto Cesareo finì sotto sequestro nell’ ottobre del 2011 per una presunta lottizzazione abusiva. Per questo furono indagati anche i proprietari. Il pm Negro aveva chiesto la condanna non solo per i costruttori ma anche per chi aveva acquistato gli appartamenti. Per il grave danno arrecato all’ambiente era stata chiesta anche la confisca del villaggio turistico ed il ripristino dei luoghi. Confisca che oggi viene richiesta e sulla quale a decidere daranno i giudici del processo d’Appello.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*