Corte dei Conti, l’amministrazione De Carlo ha agito bene

VERNOLE- L’accesso agli atti del gruppo consiliare di minoranza del Comune di Vernole “Punto e a capo” ha messo in luce quanto emerge dalla deliberazione della Corte dei Conti 03/PRSP/2019 sulla situazione economico-finanziaria del Comune di Vernole.

La Corte dei Conti certifica l’avvenuto riconoscimento da parte dell’Amministrazione De Carlo di milioni di euro di debiti fuori bilancio creatisi prima del suo insediamento e il pagamento di parte degli stessi. Parla, inoltre, di “trend positivo” sull’anticipazione di cassa, con un saldo negativo di 1.600.000 € nel 2013, progressivamente annullato sino al 2017. Sul Patto di stabilità, i giudici della Corte dei Conti, evidenziano come dal 2007 al 2012 il Comune di Vernole non abbia mai rispettato il Patto di stabilità. Su 5 anni di Amministrazione De Carlo il patto di stabilità è stato rispettato 3 volte. La deliberazione della Corte dei Conti, punto per punto, legittima l’evoluzione attuata negli ultimi 5 anni. Nel senso di responsabilità e concretezza, di applicazione e competenza. Nessuno ha mai avuto la pretesa di aver risolto tutti i problemi di un Comune, soprattutto nelle gravissime condizioni in cui versava nel 2013. Un grande lavoro svolto insieme ai cittadini, con passione estrema e avendo come unico obiettivo il bene comune.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*