Martina vuole un Pd “svecchiato, unito e senza nostalgie”

LECCE – Svecchiato, unito, in grado di proiettarsi al futuro e capace di lavorare sui temi fondamentali “ridotti dal governo gialloverde -dice- a scelte folli”. Questo è il Pd che ha in mente Maurizio Martina, segretario reggente del Partito Democratico che domenica 3 marzo sfiderà Nicola Zingaretti e Roberto Giacchetti, per conquistare la leadership dei democratici.

L’ex ministro delle politiche agricole in serata ha incontrato i suoi sostenitori ed esponenti dem presso le Officine Cantelmo a Lecce.

Parola chiave: rinnovamento. “Qui al sud, come al nord, la classe dirigente ha bisogno di giovani leve”. Non le manda a dire, infine, a Lega e Movimento 5 Stelle. Per Martina il Pd ha una mission importante: rappresentare un’alternativa seria ai due partiti attualmente in auge, “responsabili – chiosa – di un disastro economico-sociale”

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*