Picchia la compagna e la fa abortire, arrestato

LECCE – Violenza cieca nei confronti della propria compagna, tanto da provocare un’interruzione di gravidanza.

Gli agenti della Squadra Mobile hanno arrestato a Lecce un cittadino di etnica rom per maltrattamenti e lesioni personali. Autore delle violenze e dei soprusi un giovane di 25 anni che avrebbe picchiato in più occasioni la giovane donna che viveva con lui. Più volte avrebbe usato le mani. Non solo, in un’occasione l’uomo ha ripetutamente colpito l’addome con calci tanto da provocare la perdina del bimbo che la giovane donna aveva in grembo. L’uomo, in esecuzione di un’ordinanza cautelare emessa dal GIP del Tribunale di Lecce, è stato arrestato e condotto in carcere.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*