Banditi scatenati: due colpi in banca in pieno giorno

MAGLIE – Stessa arma, stesso mezzo usato per darsi alla fuga. Gli autori dei due assalti in banca che si sono succeduti in mattinata potrebbero essere gli stessi.

Il primo colpo, poco dopo le 11, a Maglie. Due invididui con il volto travisato da passamontagna, hanno fatto irruzione nella filiale della Banca Popolare di Bari, in Via Giuseppe Mazzini. Tenendo sotto scacco dipendenti e clienti in fila, minacciandoli con un taglierino, si sono fatti consegnare i contanti. Gli impiegati, terrorizzati dalla lama impugnata da uno dei due, hanno ceduto circa 15mila euro, stando ad una prima stima effettuata dagli inquirenti. Arraffate le banconote, i due sono fuggiti in sella a uno scooter, facendo perdere le proprie tracce. Sul posto i carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Maglie: le indagini sono affidate a loro. Stando ad alcune testimonianze la coppia parlava con accento barese. Da subito è stata caccia aperta: i militari hanno attivato diversi posti di blocco lungo e arterie principali della cittadina. Al vaglio degli inquirenti, in queste ore, anche le telecamere di videosorveglianza.

Il secondo colpo a distanza di circa un’ora e mezzo, questa volta a Lecce. Nel mirino la filiale Credem in Viale Marconi. Anche qui una coppia, con volto coperto e taglierino in mano, ha messo a segno un colpo, il cui bottino è in fase di quantificazione.

Sul posto sono accorse le Volanti della polizia. Anche in questo caso sono scattate le ricerche e sono stati acquisiti i filmati delle telecamere di sicurezza.

In entrambi i casi, fortunatamente,nessun ferito. Due impiegati della filiale leccese, per il forte spavento, hanno accusato un malore.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*