Microspie nell’ufficio del Sindaco, Cariddi: “Non faremo bonifica”

OTRANTO – Dopo la scoperta di alcune microspie piazzate nell’ufficio del Sindaco di Otranto, Pierpaolo Cariddi, interviene il primo cittadino: “ Per ridare serenità abbiamo pensato inizialmente di commissionare una bonifica degli ambienti, acquisendo prima di tutto preliminari informazioni sui costi di tale intervento.

L’ordine di grandezza per bonificare solo parte del Palazzo di città è di circa 10.000,00 euro. Dopo un consulto, abbiamo ritenuto opportuno non spendere tali soldi pubblici per la bonifica, a meno che ci verrà richiesto da parte degli organi inquirenti cui abbiamo esposto denuncia.

Se l’installazione dei dispositivi è da attribuire a privati, nessuno potrà trarre vantaggi dalle intercettazioni in quanto non esistono allo stato attuale procedure, progetti, valutazioni di particolare valore e interesse, e comunque la procura chiarirà se trattasi di intercettazioni illecite. Se invece l’installazione è da attribuire a indagini in corso è giusto che queste siano portate avanti a garanzia di tutti, dei cittadini e degli indagati, e non siano ostacolate spendendo per questo anche i soldi pubblici. Ho l’onore di guidare una comunità sana, operosa, che ha dimostrato sempre di saper condurre uno sviluppo del territorio nel rispetto della legalità e dei valori di questa terra”.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*