Incidente col cavo d’ormeggio, morto il sottufficiale della Marina Militare

TARANTO – Non ce l’ha fatta il sottufficiale della Marina Militare Gioacchino Verde, vittima sabato scorso di un infortunio sulla nave Bergamini, a Taranto, durante una manovra di ormeggio. È spirato dopo aver trascorso questi giorni in ospedale in condizioni gravissime. L’uomo, 53 anni, era stato colpito da un cavo di acciaio che si sarebbe rotto accidentalmente. “Il primo maresciallo Verde, al suo 36esimo anno di servizio -scrive la Marina in un comunicato- aveva una encomiabile carriera militare alle spalle ed era stimato da tutti, come testimoniano i numerosi messaggi di vicinanza pervenuti in questi giorni alla Forza Armata.

Lascia la moglie Anna, il figlio Giuseppe e la figlia Giada.

Il Capo di Stato Maggiore della Marina, ammiraglio di squadra Valter Girardelli, esprime alla famiglia del primo maresciallo Gioacchino Verde il cordoglio suo personale e del grande equipaggio della Marina Militare”.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*