Brindisi, un cadavere sugli scogli. Ha un taglio alla gola

BRINDISI- Il mare lo ha restituito dopo almeno tre settimane, stando alle prime valutazioni.  È mistero a Brindisi, dove il cadavere di un uomo è stato rinvenuto sulla scogliera in località Giancola, non lontano dalla Torre Saracena. L’aspetto più inquietante è che il corpo senza vita, in avanzato stato di decomposizione, avrebbe la gola tagliata. Sono al lavoro la Polizia e il medico legale per dare delle risposte. Potrebbe trattarsi di un migrante, vittima del tragico epilogo di uno sbarco. Non ci sono recenti denunce di persone scomparse nel Brindisino. Sembra da escludersi l’ipotesi, che possa trattarsi di Mario Trane, il 67enne caduto in mare nel giorno di Santo Stefano a Gagliano del Capo. Da allora, infatti, è spirato prevalentemente vento di Tramontana e quindi le correnti hanno spinto da Nord a Sud e non viceversa. Il corpo è stato recuperato dai vigili del fuoco e ora si attende l’esito dell’autopsia.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*