Liverani: “Pareggio super meritato. Chiudiamo l’andata a due punti dalla Serie A”

Fabio Liverani, 42 anni, allenatore del Lecce

LECCE – (di Tonio De Giorgi) Il Lecce chiude il 2018 con un botto non così fragoroso, ma il pareggio in casa dello Spezia lascia ben sperare e alimenta le speranze di poter ottenere qualcosa di più della salvezza. “Nell’ultimo periodo abbiamo sempre affrontato le squadre più in forma del momento – osserva -, il nostro approccio non è stato bello e per questo mi sono molto arrabbiato, il rigore è stato un nostro regalo. Dopo, però, la squadra ha cominciato a macinare gioco e nel secondo tempo credo che siamo stati quasi sempre nella metà campo avversaria alzando il livello tecnico del palleggio; il pareggio penso sia super meritato”. Nel secondo tempo il tecnico giallorosso ha ritoccato la formazione di partenza e con gli ingressi di Pettinari e Falco ha dato un’altra propulsione alla manovra. “Sicuramente Pettinari aveva tanta voglia poiché era fuori da tanto – aggiunge -, Pippo invece aveva la cattiveria giusta e quando entra così è un giocatore che può fare la differenza, ma è tutta la squadra ha alzato il livello con qualità, cross, tecnica. Anche nel primo tempo siamo arrivati almeno dieci volte sul fondo, ma facevamo fatica a mettere bene la palla”. Per il Lecce era la partita numero mille della sua storia in Serie B. L’allenatore giallorosso fa un bilancio sulla prima parte di campionato. “Straordinario, siamo a due punti dalla promozione diretta – conclude -, un 2018 da incorniciare con la promozione in B e un girone di andata che a luglio era impensabile. Adesso tiriamo il fiato e dopo dovremo alzare l’asticella. Mercato? Due, tre innesti, senza stravolgimenti. Ma soprattutto è necessario sfoltire l’organico”.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*