Spesa sospesa e doni: così l’Emporio della Solidarietà aiuta i poveri

QuattroStelle

LECCE- Un Natale più giusto, oltre che più solidale. La redistribuzione delle piccole economie per aiutare le famiglie povere passa anche da iniziative come quella della spesa sospesa, che nel mese di novembre, ad esempio, in nove supermercati Conad di Lecce, Trepuzzi, Tricase, Novoli e Copertino, ha portato i cittadini a pagare la spesa per chi non può permetterselo per un ammontare di 1616 euro. In un anno nel complesso sono stati raccolti 10mila euro grazie all’iniziativa congiunta “Conad-Idea distribuzione”: 5mila euro sono arrivati da donazioni di clienti, altrettanti sono stati aggiunti dal gruppo Ferì.

Questo e tanto altro grazie all’Emporio della Solidarietà, che in mattinata, nella sede leccese, ha accolto speciali Babbo Natale, i volontari di Motoclub Salentum Terrae, per la distribuzione dei doni ai più piccoli. In campo anche il progetto “La scuola solidale”. All’Emporio fondato dai volontari della Comunità Emmanuel, dal Natale 2011 si consente alle famiglie più bisognose di fare direttamente la spesa come la farebbero in un supermercato, tra gli scaffali, gratis attraverso una card e un credito di spesa, scegliendo liberamente cosa mangiare, perché anche questo significa restituire dignità.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*