Xylella, Centinaio: “Stop ai santoni, pensare alla scienza”

ROMA – In Commissione Agricoltura, il Ministro Gian Marco centinaio ha presentato il piano di emergenza per combattere la xylella. “Per fermare la Xylella basta idee strane, stop a chi va a benedire ulivi: un conto sono i santoni un’altra è la scienza”. “Ho deciso la costituzione di un gruppo di lavoro in cui fossero rappresentati i maggiori esperti della materia – ha detto – i rappresentanti del territorio e delle istituzioni coinvolte, e ne ho affidato la responsabilità al mio Capo di Gabinetto. Il Gruppo di lavoro, che ha organizzato anche numerose audizioni dei vari portatori di interesse, ha elaborato un nuovo programma di intervento, che intendo sottoporre all’attenzione della Commissione europea, del Parlamento e della Conferenza Stato-Regioni, anche perchè le azioni da attuare riguardano l’intero territorio nazionale e il recente ritrovamento di Xylella sul Monte Argentario ne è purtroppo un’ulteriore testimonianza”. Per il piano è stato necessario reperire ulteriori risorse, attivate attraverso il Fondo sviluppo e coesione, che si aggiungono e integrano le risorse già previste dalla Regione Puglia.

“Il piano persegue essenzialmente tre finalità: innanzitutto, contrastare la gravità dell’epidemia in atto, limitare l’enorme rischio potenziale di espansione in altre regioni del Paese; attuare uno stretto ed efficace coordinamento delle istituzioni/forze/enti chiamati a gestire le azioni di contrasto sul territorio a tutti i livelli; incrementare le risorse finanziarie destinate a questi scopi”

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*