“Ci alzeremo all’alba”: il talento salentino sul grande schermo con Andrea

LECCE- Il talento salentino arriva sul grande schermo con il giovanissimo attore Andrea Solombrino, protagonista del lungometraggio di Jean Marie Benjamin “Ci alzeremo all’alba”. “Nel film su padre Pio ho ritrovato la semplicità e la bellezza della mia terra e anche il mio professore di religione”, ha dichiarato il premier Giuseppe Conte dopo l’anteprima nazionale di Roma dello scorso venerdì, in cui era presente anche Andrea con il resto del cast.

“La storia ruota attorno a due ragazzi, Luca di 12 anni e Sebastiano di 13, che decidono di fare un’inchiesta su Padre Pio ripercorrendo le testimonianze e le storie di chi lo ha conosciuto. E così, con le loro biciclette, Luca e Sebastiano attraversano le strade soleggiate del Gargano a caccia di testimoni autentici per scrivere un libro sul Frate di Pietrelcina. La loro ricerca, che rappresenta anche l’incontro delle nuove generazioni con la fede e con il carisma del Frate cappuccino, si intreccia alle vicende familiari dei due ragazzi. La famiglia di Luca e della sorellina minore Miranda è solida ed unita, e si contrappone alle difficoltà di quella di Sebastiano, con una mamma malata e un padre alcolizzato”.

Le riprese del lungometraggio, proiettato anche nel Cineteatro Palladino di San Giovanni Rotondo, sono durate oltre un mese e hanno visto la collaborazione anche di attori come Antonella Ponziani, Paco Reconti, Massimiliano Pazzaglia, Lucia Stara, Gianni Pellegrino e Gigi Miseferi, con cui Andrea ha subito instaurato un bellissimo rapporto. Del resto questo piccolo talento salentino, nonostante i suoi 13 anni, ha già avuto modo di lavorare come attore in un altro cortometraggio sul bullismo. A lui piace infatti il mondo del cinema e si augura di continuare su questa strada, magari per poter diventare un giorno un regista di fama mondiale.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*