Alba Service, Cobas scrive al Governo: “Si proroghi concessione cassa integrazione”

QuattroStelle

LECCE- Il Sindacato Cobas scrive al Capo dello Stato Sergio Mattarella, al Presidente del Consiglio Giuseppe Conte e ai vertici di competenza, per richiamare l’attenzione sulle società partecipate salentine:  Santa Teresa e Alba Service. Il 29 dicembre scadrà infatti  la cassa integrazione, che al momento è l’unico ammortizzatore sociale che tiene in vita i lavoratori delle società partecipate. E come se non bastasse “Per tutto il 2019 sono assenti -si legge nella lettera- i finanziamenti per le attività di manutenzione scuole e strade, tant’è che si sta cercando un intervento della Regione Puglia per sopperire alle carenze finanziarie strutturali della Provincia di Brindisi. Inoltre, nella Santa Teresa  l’aspetto occupazionale evidenzia molti contratti di lavoro part-time, con un misero stipendio e  i lavoratori   non hanno nemmeno la certezza occupazionale di poter arrivare a fine 2019. Si chiede pertanto -conclude il sindacato Cobas- di intervenire sulle finanze delle Province e, per tutelare un’esistenza libera e dignitosa, la proroga della concessione della cassa integrazione in deroga per i dipendenti delle società partecipate della Provincia di Brindisi e di Lecce per l’anno 2019, nella legge di bilancio attualmente in discussione”.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*