Surbo, ladri in Comune: via con due pistole della Polizia Locale

QuattroStelle

SURBO – Hanno agito all’alba, forzando tutte le porte degli uffici e mettendo le stanze letteralmente a soqquadro. Nel mirino dei malviventi è finita la sede del municpio di Surbo, in via Codacci Pisanelli. Qui hanno aperto cassetti e armadi,forzato persino una macchinetta del caffé, fino a raggiungere l’obiettivo più ghiotto: la cassaforte. Lì dove erano custodite due pistole della polizia locale. Entrambe le armi d’ordinanza sono state trafugate.

Hanno agito indisturbati, poi alle 6.35 del mattino la scoperta da parte dei dipendenti comunali che al loro arrivo hanno allertato i carabinieri dell’Aliquota radiomobile della compagnia di Lecce. I miltari hanno avviato tempestivamente le indagini insieme ai colleghi della locale stazione.

Nessuna videocamera sul prospetto frontale della sede comunale, tutto è affidato ai rilievi che procedono con il supporto della Sezione investigazioni scientifiche del comando provinciale.

Le verifiche si concentrano anche sulla documentazione che potrebbe essere stata portata via. I dipendenti comunali sono stati ascoltati nelle scorse ore: nelle stanze, rovistate da cima a fondo, gli ammanchi non sono facili da individuare nell’immediato.

Tra una settimana la Commissione prefettizia in capo al Comune di Surbo, a seguito dello scioglimento dell’amministrazione guidata da Fabio Vincenti, stilerà pubblicamente un resoconto sul primo semestre di commissariamento. Lo aveva annunciato tramite un comunicato nelle scorse ore.

Il nesso tra l’azione criminale e la conferenza dei commissari sarà anch’esso passato al vaglio degli inquirenti.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*