Xylella “sfonda” fronte nord: riscontrata a Fasano

QuattroStelle

FASANO- Il batterio Xylella fastidiosa, ritenuto causa principale del disseccamento degli ulivi, è stato individuato ancora più a nord, nell’agro di Fasano, dove è risultato infetto un albero alla periferia della frazione di Torre Canne, nella Piana degli ulivi monumentali. Altre 74 piante risultano attaccate dal patogeno a Ostuni (33), Carovigno (39) e Ceglie Messapica (2).

Quello di Torre Canne rappresenta il nuovo limite nord della presenza del batterio in Puglia, circa 8 chilometri più a nord rispetto al focolaio più settentrionale individuato col precedente monitoraggio alla periferia di Cisternino. E’ quanto emerge dai primi risultati della nuova campagna di monitoraggio condotta dall’Arif, Agenzia regionali per le attività irrigue e forestali.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*