Stelle di Natale per la ricerca, l’impegno di Lilt e Ail

QuattroStelle

LECCE- Per chi crede nel principio per cui la difesa della salute passa prima di tutto dalla tutela dell’ambiente e dall’impegno di tutti, quello con le stelle di Natale è diventato un appuntamento fisso. 30Mila le piante che la Lilt di Lecce punta a vendere nella Giornata della Speranza, che si allunga in realtà a tutto il fine settimana. L’iniziativa sbarca quest’anno in tutti i comuni della provincia, grazie anche al supporto di molte altre associazioni di volontariato.

Il Centro Ilma

In mattinata, in piazza Sant’Oronzo, a Lecce, la distribuzione delle piantine anche da parte dell’Ail, che così finanzia la ricerca scientifica e l’assistenza ai pazienti ematologici. 29 anni per l’Ail, 26 per la Lilt, per questa manifestazione che anticipa l’Immacolata.

Per la Lega Tumori, in particolare, serve per raccogliere fondi a sostegno delle attività e dei progetti e in particolare per l’ultimazione del centro Ilma, in costruzione a Gallipoli e che si spera di completare entro il prossimo anno, struttura polivalente per la lotta al cancro, in cui coesisteranno un Centro di Ricerca per la Prevenzione Primaria, un’Area per la Prevenzione Clinica, un’Area per la Riabilitazione, un Centro Studi e Biblioteca e una Sala Convegni per attività multimediali. Sono trecento i volontari che ogni giorno assicurano gratuitamente alla popolazione salentina una serie di importanti servizi, come educazione sanitaria, ricerca in oncologia ambientale (progetto Geneo), prevenzione clinica in 29 ambulatori, sostegno psicologico a pazienti e familiari, ma anche assistenza domiciliare ai pazienti terminali e trasporto gratuito di coloro che necessitano di radioterapia.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*