“Lecce città che legge”: finanziate attività di promozione della lettura

LECCE – É stato finanziato – per un investimento complessivo di 72.000 euro – il progetto “Lecce città che legge”, nell’ambito del Bando “Città che legge 2018” del Ministero per i Beni e le Attività Culturali. Il Comune di Lecce si è classificato al primo posto tra le città italiane nella fascia da 50mila a 100.000 abitanti ottenendo il finanziamento insieme ai capoluoghi Treviso, Pistoia, Fano, Pesaro, Piacenza, Bari, Bologna e Milano. Il progetto costituisce una continuazione del percorso avviato nel 2017 con l’esperienza di Lecce Città del Libro.  Considerando la lettura “una delle principali leve di sviluppo umano, individuale e collettivo, oltre che uno strumento di dialogo e confronto in grado di influenzare positivamente la qualità della vita delle comunità”, il progetto si prefigge di favorire l’esperienza della lettura  Due le linee lungo le quali si sviluppa “Lecce città che legge”: da una parte la realizzazione di laboratori di lettura, scrittura, arti visive, incontri con autori e case editrici, che si terranno presso le librerie, le scuole, le diocesi dei quartieri più caratterizzati da disagio sociale e povertà educativa; dall’altra Incontri con autori, laboratori di lettura a voce alta, scrittura e teatro, rivolti a detenuti, anziani, malati di Alzheimer, persone con disabilità presso le strutture preposte. “Siamo stati premiati per l’importanza sociale del nostro progetto “ ha dichiarato l’assessore alla Cultura Antonella Agnoli ”.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*