Insulti omofobi a 17enne: video incastra due ragazzi

BRINDISI – I carabinieri della stazione di Brindisi, a conclusione dei primi accertamenti relativi ad alcuni episodi di bullismo nei riguardi di uno studente 17enne accaduti il 5 novembre scorso, hanno denunciato in stato di libertà un 18enne e un 20enne entrambi del posto.

La ricostruzione dettagliata dell’evento, resa possibile dalla visione di un video e da alcune testimonianze, ha delineato esattamente i fatti avvenuti nella piazza adiacente a viale Commenda. Stando alla ricostruzione dei militari il minore è stato vittima di comportamenti connotati da arroganza e prevaricazione, altamente lesivi dei diritti e della dignità di ogni individuo. Comportamenti, che si sono manifestati sia con insulti omofobi, sia con azioni violente, intolleranti e derisorie. I reati contestati ai due maggiorenni sono la violenza privata e la diffamazione. Gli atti discriminatori in questione sono stati ripresi con uno smartphone e le immagini diffuse su Instagram e successivamente rimosse. Oltre ai due indagati maggiorenni è al vaglio la posizione di altri ragazzi coinvolti che avrebbero avuto un qualche ruolo nella vicenda.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*