Aggressione notturna in via Libertini, due pakistani in ospedale

QuattroStelle

LECCE-Un litigio cominciato sabato pomeriggio nei pressi della stazione ferroviaria e concluso con un’aggressione a suon di calci e pugni nella notte, prima in un Kebab di viale dell’Università e poi in via Libertini, nel centro storico di Lecce. Le vittime sono due cittadini pakistani di 27 anni picchiati da un gruppo di tre persone, presumibilmente cittadini bulgari, che si sono poi date alla fuga. La polizia è intervenuta, dopo una segnalazione, in via Libertini alle 4 del mattino. I due feriti, trasportati in Pronto Soccorso per essere medicati, hanno raccontato del litigio avvenuto nel pomeriggio con alcune prostitute bulgare alla stazione. Da qui potrebbe essere scattata la vendetta. Le due vittime hanno descritto gli aggressori che nel frattempo si erano dileguati. Le indagini hanno consentito di rintracciarne uno: si tratta di un 33enne bulgaro denunciato per lesioni aggravate. Ora si cercano gli altri. I due pakistani, che hanno riportato un trauma cranico e un trauma facciale, hanno avuto una prognosi di 20 e 15 giorni.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*