Incendio Settelacquare, arriva la condanna per il clochard

LECCE- Condanna a 1 anno e 4 mesi in abbreviato per Sandro Russo, il 45enne leccese senza fissa dimora individuato dalla polizia come l’autore dell’incendio avvenuto l’8 marzo del 2018 nei box di Settelacquare. Determinanti per il fermo dell’uomo erano state le immagini registrate dalle telecamere di videosorveglianza. Ad emettere la sentenza il gup Giovanni Gallo. L’accusa è di incendio aggravato perché commesso ai danni di un edificio pubblico. L’uomo è difeso dall’avvocato Stefania Mangiulli. Durante l’interrogatorio il 45enne aveva ammesso di aver acceso il fuoco per scaldarsi, incendiando un divano, ma solo dopo essersi accertato che all’interno non ci fosse nessuno.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*