Accoltellamento Copertino, Politi rimane in carcere

COPERTINO- Sì è dichiarato pentito per il gesto, ha raccontato al gip di voler solo spaventare la donna. Luca Politi, l’uomo di Copertino arrestato per il tentato omicidio della convivente di 28 anni lunedì scorso, rimane in carcere. L’arresto è stato convalidato dal gip Edoardo D’Ambrosio. L’uomo, difeso dall’avvocato Daniel Viva, lunedì pomeriggio ha accoltellato la compagna allo stomaco con un coltello da cucina al culmine dell’ennesimo litigio dovuto alla gelosia. L’accoltellamento è avvenuto in strada. E’ stato un passante ad intervenire e salvare la ragazza. La donna è stata portata d’urgenza nell’ospedale di Copertino, dove è stata sottoposta a un intervento chirurgico. Nel frattempo, i carabinieri della locale tenenza, agli ordini del luogotenente Salvatore Giannuzzi, hanno sfondato la porta di casa dove l’uomo si era rifugiato. Aveva ancora con sé il coltello usato poco prima e aveva scritto un biglietto in cui chiedeva scusa al figlio.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*