Lupiae, Salvemini: nessuna iniziativa per istanza fallimento

LECCE – Il sindaco Salvemini scrive una nota per precisare “che non c’è nessuna iniziativa assunta dal Presidente della Lupiae di deposito presso la cancelleria del tribunale di bilanci e scritture contabili per l’istanza di fallimento. La situazione è rimasta quella fissata nell’ultimo incontro tenuto in Prefettura insieme alle organizzazioni sindacali nel corso del quale sono stati evidenziate le riflessioni da compiere al tavolo (come da verbale):
– La modifica del CCNL da “commercio e terziario” a “multiservizi”;
-La posizione dei dipendenti che svolgono l’attività di supporto amministrativo;
-La revisione della convenzioni che il comune stipulerà con decorrenza 1/1/2019.
– L’imminente avvio della procedura di concordato preventivo in bianco con continuità aziendale.

“Non giova a nessuno evocare scenari diversi da quelli condivisi in sede istituzionale alimentando preoccupazioni ulteriori rispetto a quelle già presenti.
Il temuto riferimento all’istanza di concordato preventivo – consigliato come il percorso più adeguato durante il confronto con il Prefetto Palomba – altro non è che l’unico strumento tecnico capace di garantire alla società di poter proseguire l’attività – in presenza di uno stato d’insolvenza – e di poter predisporre contestualmente una proposta di piano di risanamento per dare alla stessa un futuro. Nei prossimi giorni chiederò un nuovo incontro con il Prefetto Cucinotta – insediatasi oggi – insieme alle organizzazioni sindacali per aggiornamenti sulla situazione in essere”.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*