Spread alle stelle, i tassi non aumenteranno

LECCE – Impennata dello spred ad oltre 300 punti che sale alle stelle e disputa tra Governo italiano e Comunità Europea.

Tra i risparmiatori e gli investitori c’è preoccupazione. I mercati finanziari come possono influenzare l’economia dei correntisti, dei risparmiatori, degli investitori, di chi ha acceso un mutuo? L’innalzamento dello spread quanto incide sui bilanci delle banche e quanto questo può incidere sulla loro capacità di erogare credito a famiglie e imprese?

Un indicatore è sicuramente -dice Lorenzo Zecca, presidente della Banca di Credito Cooperativo di Leverano- il tasso al quale avvengono le transazioni finanziarie tra le banche europee.

È possibile un’impennata dei tassi anche per i futuri mutui e finanziamenti ancora da accendere? Secondo il presidente Zecca, è una ipotesi al momento remota.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*