Rustico abusivo, arrivano le ruspe della Procura

PORTO CESAREO – L’immobile allo stato rustico edificato nel 2011 in località Belvedere a Porto Cesareo era abusivo, realizzato in assenza di concessione edilizia in una zona sottoposta a vincolo.

La proprietaria era stata condannata ma non aveva provveduto alla demolizione, come previsto da una sentenza del 2012, né ha dato esecuzione al successivo decreto emesso dalla Procura di Lecce il 19 giugno del 2017.

Per questo in mattinata è stata proprio la Procura ad intervenire delegando i funzionari regionali in servizio nell’ufficio Demolizioni e Ripristino del Territorio che hanno buttato giù l’immobile di via Mar Glaciale Artico: un fabbricato con recinzione di oltre 377 metri cubi complessivi.

Un’attività che il Procuratore della Repubblica Leonardo Leone De Castris e il Procuratore Aggiunto Elsa Valeria Mignone hanno intenzione di continuare, per recuperare le zone di particolare pregio ambientale sfregiate dagli abusi restituendole alla comunità.

Un intervento che riguarda le opere per le quali i proprietari non hanno adempiuto spontaneamente alle demolizioni.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*