La Lega B ricorre al Consiglio di Stato.

Ottica Salomi

LECCE (di M.C.) – “Il dado è tratto”… la decisione è stata presa. Il calcio italiano, per chi ancora non l’avesse capito, è nel caos.

Dopo la scelta del Tar del Lazio di accogliere i ricorsi della Ternana, del Siena, Novara e Pro Vercelli, rimettendo in discussione il format della Serie B a 19 squadre e riaprendo di fatto la corsa ai ripescaggi (leggi qui), la Lega B ha convocato una riunione d’urgenza, un’assemblea straordinaria, alla quale si sono presentati tutti i club che hanno discusso sulla questione e hanno deciso di non fermarsi e andare avanti difendendo la decisione del blocco dei ripescaggi.

Si continua dunque a lottare e si presenta ricorso al Consiglio di Stato per far valere proprio questo concetto: mantenere l’attuale format e la volontà è quella di continuare a giocare questo campionato di cui si sono già svolte 8 giornate; muro contro muro… tutto potrebbe accadere, anche un blocco del campionato. Si attendono novità nelle prossime ore. 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*