Inseguimento spericolato: due arresti. In auto attrezzi da scasso

SAN DONACI/SAN PANCRAZIO – Uno spericolato inseguimento per le strade di San Donaci e san Pancrazio Salentino si è concluso con l’arresto di due giovani di origine serba, residenti nel campo nomadi di Napoli Secondigliano. I carabinieri hanno arrestato Denis MATIC e Toni MARINKOVIC, 27 e 28 anni, per ricettazione, possesso di segni distintivi contraffatti, resistenza a pubblico ufficiale e possesso di attrezzi atti allo scasso. Nel tardo pomeriggio di martedì, una pattuglia ha intercettato una Alfa Romeo Giulietta con a bordo due persone. Pochi giorni prima, la stessa vettura si era data alla fuga incrociando una pattuglia dell’Arma e pertanto i militari hanno deciso di intimare l’alt, ma l’auto non si è fermata ed è andata a sbattere contro tre vetture in sosta.

I due giovani hanno proseguito la fuga a piedi e si sono disfatti di guanti e passamontagna. Poi sono stati acciuffati. Nell’auto sono stati rinvenuti attrezzi atti allo scasso. Dagli accertamenti effettuati sull’auto condotta dai serbi è emerso che la targa apposta sul veicolo è provento di furto denunciato il 7 ottobre scorso nel commissariato di polizia di Gallipoli. L’auto appartiene a un pregiudicato di Napoli.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*