“Ambiente e Salute” la Lilt tiene alta l’attenzione

QuattroStelle

LECCE – Il 2° Rapporto OMS “Prevenire le malattie grazie a un ambiente migliore” indica in 13 milioni i decessi per cause ambientali nel mondo, che si potrebbero altrimenti prevenire. L’indicazione conclusiva è di investire sulle cause delle malattie – e non solo sulle cure, a cui per altro va il 97% della spesa sanitaria – affinché decessi, malattie e disabilità possano essere effettivamente ridotti ogni anno attraverso politiche ambientali adeguate.

Per attuare efficaci interventi di Salute pubblica, occorre ripensare i nostri modelli di sviluppo, intervenendo nei settori dei trasporti, dell’energia, dell’agricoltura, dell’industria, al fine di abbattere quei fattori e quelle condizioni in essi presenti, potenzialmente dannosi alla salute degli organismi, uomo compreso. La Litl, per continuare nel suo percorso e contribuire a tenere alta l’attenzione sulle tematiche interdipendenti Salute e Ambiente, che riguardano essenzialmente gli aspetti della contaminazione ambientale e della relativa esposizione delle popolazioni, ha organizzato per la 12esima volta il Corso di Aggiornamento “Ambiente e Salute”

Nel corso dell’evento sono stati consegnati al direttore e cofondatore dell’istituto di ricerche farmacologiche Mario Negri di Milano, il Prof. Silvio Garattini, il sigillo d’argento dell’Università del Salento e un pubblico riconoscimento da parte del Comune di Lecce.

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*