Terrore in casa: banditi in azione a Monteroni

MONTERONI- Una sequenza da incubo: i banditi piombano in casa, legano tutti e rubano ogni cosa. È successo nella tarda serata di giovedì a Monteroni, in una villa in via Copertino.  I banditi erano due, con i volti coperti, e uno impugnava una pistola. Sono entrati nella proprietà approfittando del momento in cui di un componente della famiglia, un professionista, ha fatto rientro a casa. Tenendo genitori -73 anni lui, 71 lei- e il figlio 46enne sotto la minaccia dell’arma, li hanno immobilizzati legando loro i polsi con del nastro adesivo. Poi i rapinatori hanno preso i gioielli che le vittime indossavano, i soldi che avevano nei rispettivi portafogli e i telefoni cellulari. Dopo sono passati a perlustrare tutte le stanze della casa, arraffando qualunque cosa di valore trovassero.

Solo allora sono scappati precipitandosi in giardino; non si sa se all’esterno li aspettasse un complice, né se siano scappati a piedi o in auto.  Appena le vittime sono riuscite a liberarsi hanno chiamato i carabinieri. Sul posto sono arrivati i militari della stazione di Monteroni e i colleghi del Nucleo operativo e radiomobile della Compagnia di Lecce, che stanno indagando. La famiglia sta bene, a parte il terrore provato durante il colpo, nessuno è rimasto ferito. Il valore degli oggetti rubati è in corso di quantificazione.

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*