Bar discarica al Fazzi, sarà demolito

LECCE- Sarà demolito il bar discarica fatiscente all’ingresso dell’ospedale Vito Fazzi di Lecce. Il Tribunale dei diritti del Malato, che si è fatto portavoce della denuncia inoltrata da tanti cittadini, ha ricevuto rassicurazioni direttamente dal sindaco Carlo Salvemini. Dall’ufficio Urbanistica, poi, giunge la conferma dell’inizio del conto alla rovescia: in mattinata, infatti, è stata pubblicata sull’albo pretorio del Comune di Trieste l’ordinanza con cui Palazzo Carafa ha imposto la rimozione della struttura. Trieste perché è lì che è stata rintracciata l’erede del proprietario defunto. Sarà lei a dover provvedere a liberare il marciapiede per l’ex bar per cui non c’è, tra l’altro, corresponsione della tassa di occupazione di suolo pubblico. C’è un rischio igienico-sanitario urgente, visto che è stato sfondato un pannello in legno e all’interno si gettano rifiuti di ogni tipo, c’è presenza di topi e anche viavai di persone. C’è poi un rischio incolumità: impossibile passare da lì con una carrozzina o un passeggino, bisogna scendere in strada dove transitano però veicoli e mezzi di soccorso spesso a grande velocità. L’intoppo, a fronte di denunce lanciate già quattro mesi fa anche su questa emittente, era nel rintracciare l’attuale proprietario. Se entro il 13 dicembre non procederà alla demolizione, dovrà essere il Comune a farlo, rivalendosi ovviamente poi sull’erede residente a Trieste.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*